Itineraio Caserta

La Reggia e il Borgo

La visita alla città presenta due poli di attrazione: Caserta vecchia, piccolo borgo medioevale, dove è possibile visitare il Palazzo vescovile, il Seminario e il Duomo del XII secolo, che coniuga in sé gli stili arabo, normanno e romanico; e la nuova città, in cui l'escursione si concentra all'interno della Reggia, che con i suoi 44.000 metri quadrati è uno dei più grandi e bei palazzi italiani.

Le origini di Caserta sono incerte, probabilmente la città vecchia fu fondata nell'VIII secolo dai Longobardi.
In età normanna, con Ruggero II, divenne Contea. Cominciò ad avere un certo sviluppo nel XIII secolo, come feudo della famiglia D'Aquino. Dopo vari passaggi feudali agli inizi del 1500 era annoverata tra i possedimenti degli Aquaviva d'Aragona. Nel 1750 i Borbone decisero di acquistarla per costruirvi, lontano dall'antico centro, nella zona pianeggiante, la reggia. Durante la seconda guerra mondiale fu sede del Comando supremo alleato e fu il luogo deputato alla firma per la resa delle truppe tedesche in Italia.

Offerte Estate 2017 Campania, le migliori proposte al mare